Crea sito

Risorse

Chi è ON LINE

 12 visitatori online
Quale è il tuo cartone Preferito
 
WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!
http://www.wikio.it
registra
Aumenta le visite al tuo sito... TraffiC BoOm!

Motore ricerca interno

Bem (il Mostro umano) Storia e curiosità

Clicca sul cartone animato per vedere le puntate,  per  ascoltare  gli Mp3 o vedere il video della Sigla  oppure prosegui e leggine la storia e le curiosità

 

 

Bem (妖怪人間ベム, Yokai ningen Bem), meglio noto in Italia con il nome Bem il mostro umano, è un anime giapponese creato nel 1968 da Saburo Sakai e Nobuhide Morikawa e trasmesso in 26 episodi della durata di 25 minuti ciascuno dalla televisione giapponese tra l'ottobre del 1968 e l'aprile del 1969. È stato il primo vero anime horror, non lesinando nemmeno dettagli truculenti al limite dello splatter. Proprio per questo ebbe numerosi problemi in patria per le proteste di gruppi di genitori. Degna di nota anche la colonna sonora, una serie di brani jazz scritti ex-novo che aiutavano subito ad entrare nel "mood" cupo della serie. Esiste anche la seconda serie composta da soli due episodi, che in Italia non sono mai stati trasmessi e sono stati distribuiti solamente in DVD.

Nell'aprile 2006 è stato realizzato Yokai Ningen Bem (妖怪人間ベム, Yokai Ningen Bem), un remake della serie originale con gli stessi protagonisti a cui danno voce gli attori Kazuhiko Inoue (Bem) e Kaori Yamagata (Bera). Della serie, inoltre, è stato creato anche un manga pubblicato dall'editore giapponese Kodansha.

La serie originale è stata trasmessa per la prima volta in Italia il 4 gennaio 1982 dalla neonata Retequattro mondadoriana, anche se parzialmente censurata a causa dei contenuti ritenuti troppo cruenti. La sigla italiana (Bem) è stata composta e cantata da Nico Fidenco e un coro di bambini. Recentemente la serie originale è stata rimasterizzata in DVD e, rititolata, distribuita in Italia, in doppio audio (italiano/giapponese), da Dynamic Italia.

Nel videoclip di CapaRezza Goodbye Malinconia appare il 45 giri della sigla di Bem (cantata da Nico Fidenco)

Trama

Tutti gli episodi hanno una struttura simile:

  1. Bero incontra una persona bisognosa (di solito un bambino o una bambina) con cui stringe amicizia, nascondendo il fatto che non è un essere umano.
  2. Un qualche pericolo (spesso sovrannaturale) mette a repentaglio la vita della persona divenuta amica di Bero
  3. Bero affro nta la minaccia da solo, rivelando il suo aspetto inumano, ma viene messo alle strette.
  4. Intervengono Bera e Bem e sconfiggono la minaccia (di solito è Bem ad assestare il colpo di grazia), a volte rivelando anch'essi il loro aspetto mostruoso.
  5. Bero confessa la sua vera natura all'amico appena conosciuto che, nonostante questo, lo ringrazia.
  6. Bero si separa dal suo amico e ricomincia il suo eterno vagare con Bem e Bera.

I nemici che appaiono nella serie sono sia persone estremamente malvagie, sia mostri, fantasmi e demoni provenienti sia dall'iconografia occidentale, sia da quella orientale.

Personaggi

Bem, Bera e Bero sono nati in seguito ad un misterioso esperimento genetico a cui si accenna brevemente nel prologo di ciascun episodio. Malgrado il loro aspetto mostruoso, il loro animo è puro e si sono prefissi il ruolo di difensori della giustizia, nella speranza che prima o poi questo li porti a diventare esseri umani.
Proprio in virtù della loro origine, tutti e tre i personaggi hanno caratteristiche sovrannaturali : grande forza e resistenza, invisibilità, intangibilità e capacità di muoversi in maniera istantanea (spesso l'utilizzo di questi poteri ricorda iconograficamente le rappresentazioni dei poteri dei Ninja).

Data la loro volontà di aiutare gli esseri umani, i tre di solito viaggiano mutando forma in modo da somigliare il più possibile a persone normali. Tuttavia questa trasformazione li priva di parte della loro forza e non è mai perfetta, in quanto ciascuno dei tre ha alcuni "segni" che lo identificano come non umano. Uno è comune a tutti e tre, ovvero avere tre dita per mano.

  • Bem è il più forte ed il più calmo e riflessivo del trio di protagonisti. Il suo aspetto umano è quello di un uomo di mezza età, vestito con giacca e cappello nero e pantaloni grigi. L'unico segno di "mostruosità" in questa forma sono gli occhi gialli privi di pupilla. Porta sempre con se un bastone da passeggio che spesso si trasforma in un'arma mortale quando combatte con i veri demoni e spiriti malvagi.
  • Bera è la donna del gruppo, nonché il personaggio più sanguigno e umorale. Il suo aspetto umano è decisamente inquietante, dato che riassume i cliché della rappresentazione dei vampiri: pallidezza estrema, canini appuntiti, veste con ampio mantello viola. Bera usa come arma una frusta che porta sempre avvolta al braccio destro come se fosse un bracciale.
  • Bero è il bambino del gruppo, quindi per definizione il personaggio curioso e combinaguai. Spesso è il primo che si imbatte nel mostro o in un essere umano bisognoso di aiuto. Il suo aspetto umano è molto simile a quello di un comune bambino, se non fosse per i capelli blu, la bizzarra acconciatura, gli occhi strani e le mani che contano solo tre dita.
 
 

Template BlackPipeMOD © by Milo Lopez